mercoledì 31 ottobre 2018

Malattie, vaccini e la storia dimenticata (Dissolving Illusions)

La d.ssa Suzanne Humphries
Non sarebbe curioso e interessante poter leggere giornali e documenti storici antichi risalenti a due secoli fa o anche più?
Si verrebbe così probabilmente a conoscenza di fatti sconosciuti o dimenticati e magari si scoprirebbe che la storia così come ci è stata tramandata è un pò diversa da come sono andate in realtà le cose.

martedì 9 ottobre 2018

Il cibo come medicina: ce ne parla il nostro impareggiabile Berrino


L'attività letteraria del più illustre esponente italiano dell'approccio olistico all'alimentazione e alla salute sembra inarrestabile. Sto parlando naturalmente del Prof. Franco Berrino, epidemiologo divenuto sempre più famoso proprio per le sue ricerche pionieristiche nel campo della nutrizione che hanno contribuito a rivoluzionare le conoscenze accademiche universalmente accettate fino a pochi lustri fa (e che ancora vengono in buona parte divulgate a livello ufficiale, purtroppo).

venerdì 14 settembre 2018

Telomeri e invecchiamento


Stiamo vivendo un momento storico senza precedenti, un'epoca paradossale in cui, a fronte di una crisi globale (biologica, culturale e sociale) che minaccia la nostra stessa sopravvivenza e quella del nostro ecosistema, disponiamo di una vastità di conoscenza della natura impensabile solo fino a pochi decenni fa.

In questo post si parla infatti della possibilità più che teorica di prolungare la giovinezza come mai era stato possibile prima grazie alla conoscenza della genetica, e in particolare ai segreti custoditi nei telomeri.

lunedì 27 agosto 2018

Il Giappone ha detto no al vaccino MMR


Recentemente mi sono imbattuto in un articolo in inglese che probabilmente non troverete mai sui media italiani, se si eccettua qualche sito internet che ne parla. Si tratta infatti della posizione molto critica e controcorrente del Giappone nei confronti delle comuni politiche vaccinali, un argomento dunque scomodo e tabù.

Pensando di far cosa gradita a chiunque voglia saperne di più leggendo tutta la storia del tormentato rapporto dei giapponesi con le vaccinazioni, ho deciso di tradurre l'articolo.

giovedì 16 agosto 2018

Vaccini e immunodepressi: solo una vile strumentalizzazione


Come dice il buon Claudio Messora nella sua invettiva di un anno fa, l'unico vaccino necessario sarebbe quello contro l'idiozia, che però purtroppo non esiste e non ci sarà mai... perché sarebbe controproducente per il sistema marcio e corrotto in cui viviamo, quella sorta di regime nazi-fascista-mafioso che ha scatenato questa nuova caccia alle streghe dopo essere riuscito a realizzare  subdolamente un meticoloso lavaggio del cervello alle masse (il vero "effetto gregge"... di pecore, ovviamente, quelle che vanno tutte buone buone e contente dove vuole il loro pastore, e non la favola che ci raccontano i media sulla presunta immunità): una situazione allucinante che ha del surreale e non ha assolutamente precedenti nella storia.

venerdì 27 luglio 2018

Le "eccellenze" del made in Italy... non così eccellenti per la salute


Nei giorni scorsi, come molti sapranno, c'è stata la bufera mediatica scatenata dalla notizia da parte di OMS e ONU di voler penalizzare zucchero, sale e grassi saturi contenuti in moltissimi alimenti di largo consumo per arginare l'ondata di malattie degenerative in continua crescita in tutti i Paesi sviluppati.

martedì 17 luglio 2018

I limiti del metodo scientifico nella scienza della nutrizione


Dopo aver disquisito nel post precedente dei limiti intrinseci del metodo scientifico universalmente accettato e che ha caratterizzato questi ultimi tre o quattro secoli, mi sembra opportuno  approfondire il discorso esaminando le implicazioni che questi hanno nella branca della scienza sicuramente più controversa, quella della nutrizione, un tema più che mai attuale che interessa sempre più persone e che si presta meglio di ogni altro a fare da esempio.

domenica 24 giugno 2018

La scienza è ancora affidabile?

La notizia non è nuovissima ma, siccome i soliti mass media non ne hanno dato risalto (come quasi sempre succede in casi analoghi), ho pensato fosse il caso di farlo io perchè questo mi dà l'occasione di chiarire alcuni concetti fondamentali inerenti alla scienza di solito incompresi a quanto pare, o non tenuti in debita considerazione, ma di importanza cruciale per capire i limiti intrinseci di quella che sembra essere diventata la nuova religione dell'uomo moderno.

Per quanto eclatante e paradossale possa essere, sembra infatti che i risultati di molti studi scientifici, compresi quelli accettati ufficialmente, siano inattendibili, pur se per ovvi motivi nessuno è ancora disposto ad ammetterlo pubblicamente.

Uno dei requisiti per qualificare uno studio come "scientifico" è la riproducibilità, ossia la possibilità di giungere agli stessi risultati ripetendo l'esperimento in altre circostanze (ma di questo parlerò più avanti). Ebbene sono ormai sempre più numerose le prove che questo non sempre si verifica anzi, per dirla tutta, gli insuccessi riguardano addirittura la maggior parte dei casi ( qui c'è un lungo articolo che ne parla con dovizia di particolari). Ciononostante esperimenti non dimostrati vengono utilizzati come base per ulteriori ricerche in campo farmacologico!

giovedì 7 giugno 2018

Figli sani col cibo naturale

Il dr. Luciano Proietti è un pioniere, nonchè riferimento assoluto nella pediatria "alternativa", avendo cominciato già nel lontano 1975 le sue ricerche sull'alimentazione vegetariana in età pediatrica al Centro Auxologico della Clinica Pediatrica dell'Università di Torino, cosa che non era sicuramente mai stata fatta prima in Italia e, a quanto mi risulta, neppure altrove.