lunedì 9 novembre 2015

I segreti di eterna giovinezza della sciamana Lumira sono confermati dalla scienza, ma...

No, con quella faccia che sembra un plastico del Grand Canyon decisamente lui non potrebbe fare da testimonial per le speciali tecniche di ringiovanimento  cui qui si fa riferimento.

Mi scusino i fans di Keith Richards se ho voluto scherzosamente collocare la sua immagine proprio ad inizio post, ma non ho potuto fare a meno di pensare a lui quando ho saputo delle novità in questo campo di cui mi accingo a parlare e a quanto avrebbe potuto giovarsene.  L' immagine da rocker duro e puro ce l' ha di sicuro e  il talento non è in discussione, ma  si deve riconoscere che a 72 anni non ancora compiuti (in realtà non so neanche a quando di preciso risalga la foto) ne dimostra 120. Evidentemente gli stravizi di una vita hanno il loro prezzo.

Molto più convincente invece l' aspetto di Lumira, che non sembra curarsi delle sue quasi 50 primavere.

La sciamana russa naturalizzata in Germania ha infatti scritto svariati libri su argomenti esoterici, come la guarigione sciamanica, la reincarnazione, la meditazione, la kinesiologia (la maggior parte dei quali disponibile solo in tedesco), ma è conosciuta soprattutto per il suo best-seller "Rigenera le tue cellule" , il libro di cui mi sono occupato tempo fa, e in particolare per i suoi insegnamenti  sull' arte di fermare l' invecchiamento e del ringiovanimento.

Adesso che è appena uscito un DVD a completamento dell' opera precedente, "Giovane per sempre", contenente un corso informativo sulle sue tecniche  più un' intervista esclusiva per una durata complessiva di 220 minuti (lo stesso corso, ma senza l' intervista, è disponibile anche come video da scaricare sul proprio pc, o da visionare in streaming) si è presentata l' occasione per tornare sull' argomento, ma non è stato questo l' unico motivo che mi ha spinto.

Ormai le librerie pullulano di pubblicazioni simili o analoghe: tra legge d' attrazione, pensiero positivo, fitness, salute perfetta e come ottenere qualsiasi cosa si desideri dalla vita, la netta impressione è quella di essere entrati in una nuova era in cui  finalmente abbiamo a disposizione tutti i mezzi per esprimere  il nostro pieno potenziale vitale. Sembra sia solo questione di decidersi a scegliere, pur tra il comprensibile imbarazzo del caso.  

Ma se le proposte ormai non si contano più almeno nella stragrande maggioranza dei metodi trattati risulta del tutto evidente l' esistenza di un comune denominatore che fa da presupposto, e cioè il potere della  mente che non conosce ostacoli al nostro sviluppo personale. E fin qui niente da eccepire: come ormai sappiamo, la fisica quantistica ha  invalidato la dicotomia cartesiana materia/spirito che  ha tradizionalmente caratterizzato la  cultura occidentale e la nostra mentalità, giungendo ad una visione del mondo non dissimile da quella delle civiltà arcaiche, specie orientali, mettendo finalmente d' accordo scienza ed esoterismo; dal canto suo la ricerca più avanzata nel campo della neuro-scienza sta svelando nuove insospettate potenzialità della mente e di come questa può influenzare il corpo. Solo per fare un paio d' esempi di quanto sto dicendo potrei citare il libro "La Mente Supera la Medicina" della dr.ssa Lissa Rankin e "Come Dominare il Mondo dal tuo Divano" di Laura Day. Del resto è da tempo risaputo che alcuni yogi sono in grado di compiere cose incredibili, come sopravvivere dopo essere rimasti sepolti sotto terra per ore o giorni, oppure assumere veleni mortali senza subirne alcun danno.

Ma pensiero positivo, volontà e allenamento, gli ingredienti imprescindibili per ottenere obiettivi tanto ambiziosi, sono sufficienti a garantirci i risultati desiderati?

Bruce Lipton è molto esplicito a riguardo: come spiega nel suo "La Biologia delle Credenze - come il pensiero influenza il DNA e ogni cellula", ciò che esprime la mente conscia spesso non coincide con le nostre profonde convinzioni o intenzioni registrate nel subconscio attraverso le esperienze passate e i condizionamenti subìti. In altre parole, anche se si desidera raggiungere un obiettivo e ci si impegna con tutte le forze per conseguirlo,  a livello inconscio può esserci scetticismo sulle effettive possibilità di successo, o magari si pensa di non essere degni  o che ci sia qualcosa di ingiusto o riprovevole nell' ottenerlo. In tal caso ogni tentativo di opporsi al subconscio è una battaglia persa in partenza perchè quest' ultimo è incomparabilmente più potente delle mente conscia.

Insomma, cambiare i propri pensieri e le emozioni non è esattamente come cambiare la camicia, come si potrebbe ingenuamente dedurre dai tanti libri sulla legge d' attrazione che hanno in questi ultimi anni invaso le librerie. Facciamo una semplice considerazione: il best-seller plurimilionario "The Secret" è uscito nel 2008 e ad esso ha fatto presto seguito una miriade di altri libri sullo stesso tema. Ebbene, se anche una piccola parte dei loro lettori (e si parla di milioni) avesse avuto successo nel mettere in pratica quegli insegnamenti, non pensate che si dovrebbe già notare almeno qualche piccolo miglioramento nell' andamento generale degli avvenimenti a livello mondiale, dato che il pensiero positivo ha un effetto virale, come ritengono i suoi sostenitori? E invece tutto continua a procedere di male in peggio.

Ciò che a mio avviso ancora manca è una visione davvero completa della persona, intesa sì come sintesi di mente e corpo, ma più a parole che a fatti. Il rapporto tra le due entità è infatti visto generalmente a senso unico, essendo il corpo considerato come volgare zavorra, un peso morto il cui unico ruolo è quello di essere controllato e plasmato dalla nobile mente. Pochissimi invece sembrano rendersi conto di quanto le condizioni fisiche influenzino gli stati d' animo e lo stesso modo di percepire la realtà, le decisioni e i comportamenti.

Ma le antiche medicine, come quella  tradizionale cinese e l' Ayurveda concepivano l' essere umano come un ologramma, in cui la sfera spirituale e quella fisica sono intese come due aspetti indivisibili di una stessa realtà individuale, intuendo che la base di ogni attività psichica risiedesse nelle funzioni biologiche. Gli stessi antichi Romani lo esprimevano  esplicitamente nel noto saggio aforisma "mens sana in corpore sano". Vale a dire che una mente sana può esistere solo in un corpo sano. Per capirlo meglio basta pensare a come alcool e droga alterino lo stato di coscienza, la percezione del mondo e il comportamento, e sfido chiunque a sottrarsi agli effetti di una sbronza o dell' assunzione di stupefacenti con qualche tecnica mentale o qualcosa del genere (altro discorso è quello degli yogi dell' esempio precedente che arrivano a conseguire poteri eccezionali solo dopo un lunghissimo allenamento e un rigorosissimo stile di vita).

Un' ulteriore conferma di questa gerarchia ci viene dalla medicina cinese che associa ogni tipo di psichismo (shen) ai vari organi del corpo, che comincia a delinearsi solo ad avvenuto completamento dello sviluppo embrionale del relativo organo (del resto anche la nostra medicina ci dice che nello sviluppo embrionale il cervello è l' ultimo a formarsi). Come si legge in un testo di medicina cinese: "Nell' ordine della manifestazione appare prima la vita e poi lo spirito".

Tali psichismi, proprio perchè inerenti ai rispettivi organi, vengono definiti "entità viscerali", con ognuno un nome cinese specifico (shen, hun, po, yi, zhi, che si riferiscono rispettivamente a cuore, fegato, polmoni, milza/pancreas e reni).

Tutto questo significa che le condizioni dei vari organi si rifletteranno a livello mentale e psichico. E così, solo per fare qualche esempio, se milza e pancreas sono in cattive condizioni si potranno manifestare scetticismo, diffidenza, oppure dipendenza psicologica, ansia, preoccupazione, idee fisse e ossessioni, mentre in condizioni di salute si avrebbero simpatia e comprensione; condizioni patologiche dei reni portano a paura e fobie, mentre in salute producono fiducia, coraggio e spirito d' avventura; se i polmoni sono malati si sprofonda nella depressione e nella tristezza, mentre in salute si avrebbe felicità e sicurezza. 

Da questa sommaria panoramica  dovrebbe dunque risultare evidente che quando benessere ed efficienza sono dalla nostra parte si hanno a disposizione maggiori risorse energetiche,  maggiore chiarezza mentale e determinazione, e in definitiva più libertà nel conseguire i nostri scopi, consentendoci di superare più facilmente i tentativi di sabotaggio da parte di eventuali programmi controproducenti che ci portiamo nel nostro inconscio. 

Per tornare al programma anti-età di Lumira, pur essendo questo incentrato principalmente sull' aspetto spirituale, con meditazione e tecniche mentali,  non viene trascurata la parte dedicata al corpo, con indicazioni su dieta e quant'altro. In particolare, come si può sentire nel video riportato qui in basso, la bella sciamana mette in risalto l' importanza delle condizioni della  ghiandola pineale (ipofisi) non solo per quanto concerne la battaglia contro la vecchiaia, ma anche al fine della salute mentale, soffermandosi su tutti i fattori che possono comprometterne il buon funzionamento.

   

Michele Nardella
Giovane per Sempre Giovane per Sempre - DVD
Il programma può guarire Il corpo e fermare l'invecchiamento
Lumira

Compralo su il Giardino dei Libri

4 commenti:

  1. scriverei per un ora ... cercherò di dire l'essenziale. Guardate la foto del mio profilo (Gloria Corradi Facebook) io sto per compiere 56 anni ... sono molto sensibile ed aperta, quando sto male è perchè non vibro alla mia frequenza che è quella della magia della vita, o l'intuizione ... non prendo nessuno stimolante, mangio di tutto .... ma ascoltando il mio corpo, non ho mangiato carne fino all'età di 8 anni perchè mio padre aveva fatto studi. Ora io penso che comunque ognuno è diverso da chiunque altro... e quindi deve sentire cosa serve al suo corpo. Tutto è un insieme ... emozioni, cibi, qualità, energie, ma non credo sia così compliacato, il cuore batte senza di noi ...... la fiducia in noi .... io sono rinata da vaie situazioni, non porto occhiali, vedo meglio che da giovane, ho più creatività che da giovane, mi penso giovane e spero il meglio, ma accetto anche la mia parte di disperazione, paura, e dolore. Di dolore non si muore, si muore di non osservazione di non sapere che tutto è per la nostra evoluzione. E poi quando non ti aspetti nulla spunta un giorno felice, non lo cercavi, hai solo spento la testa coi suoi pensieri, il suo pattume. Non riuscivo a guarirmi da sola e lo voloevo ed ho imparato che l'ostinazione non serve a nulla , se hai bisogno prendi tutto perchè la vita è più forte della chimica e il tuo gioco umano è una superficie ma il sotto ti guida. E quindi una pastiglia con amore e consapevolezza è meglio di un ostinarti a sperare senza credere. Tutto è buono, è vero che è meglkio pochi veleni, ma il corpo ti guida. Penso che nessuno sa la verità ma sperimentare delle cose è fantastico. Ognuno ha in se il suo particolare modo di guarire di essere di incontrartsi, ma non ci si libera con la luce , si guarisce entrando nel buio sotto terra per far crescere un nuovo seme. Siamo giovani quando amiamo la vita e la sentiamo in noi. Ho visto gente sensibile mangiare di tutto .... e gente vegetariana ed estremista davvero tiranna. Ma io non giudico, è difficile essere umani, non credo al buonismo, credo al mutamento alla crescita alla soncerità. A volte mi perdo totalmente ma so che è l'idea di me che si perde e ... altre vado nel buio nel vuoto, scompaio, ma sulla terra voglio tutto il grossolano il sottile ... ed andare oltre ... gioia e dolore convivono. Un giorno vivremmo a lungo e cambieremo stadio energetico quando lo vorremmo. Credo in tutto ed in nulla con un ma .... spontaneità, come i bambini, non solo estasi o dolore, o varie emozioni, direi tutto quello che accade, stando attenti presenti, bisogna sperimentare .... le fissazioni, le illusioni sono tante, penso che bisogna sentire. Grazie della condivisione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buonasera Gloria e Michele autore del blog,
      Mi sono imbattuta in questa lettura, perché cercavo informazioni su Lumira. Devo dire che ho apprezzato molto ciò che ho letto.
      So che non è casuale aver incontrato queste parole, ma sapere che ci sono persone che le concepiscono scalda il cuore e da conferme che in questa vita tutto torna, anche quando non sembra che abbia un vero significato o semplicemente si perde il senso.
      Ho trovato bellissime le parole della Signora Gloria, le sono davvero grata, poiché ha espresso verità autentiche, in modo davvero eccezionale. Mi sono ritrovata in questi pensieri.Non sono scontati certi incontri, nemmeno online.
      Mi ha riempito l'anima leggere il suo commento.
      Complimenti.
      Stella Canali.

      Elimina
    2. Grazie a te, Stella, per il tuo intervento. Anch'io non credo alla causalità.

      Elimina
  2. Grazie per il suo intervento.
    Sì, è vero, ognuno è diverso da un altro e dovrebbe pertanto trovare la sua strada imparando ad ascoltare il suo corpo. Però è anche vero che, in quanto umani, condividiamo molte caratteristiche per cui dovremmo tener conto anche di alcuni principi generali e, almeno all' inizio, quando non abbiamo esperienza, è opportuno seguire qualcuno esperto che ci conduca per mano finchè non saremo più autonomi.

    RispondiElimina